R69S (1960 – 1969)

Ci troviamo all’inizio degli anni ’60, in pieno cambiamento epocale, anche in casa BMW.

BMW-R69S-with-Steib-LS200-Sidecar-1969-08G01013700787AE

A Monaco, infatti, verso al fine degli anni, la BMW non stava vivendo un periodo facile. La responsabilità delle enormi perdite, il cui ammontare cresceva costantemente con il passare degli anni, non era imputabile tuttavia alle moto. Quello che mancava alla Casa era una strategia precisa per il settore auto.

Questa spiacevole situazione culminò con un tentativo di acquisizione da parte della Daimler-Benz, che però non andò in porto a causa dell’ostruzionismo manifestato dai piccoli azionisti nel corso di un’assemblea generale tenutasi nel dicembre del 1959.

L’importante è che alla fine furono reperiti i finanziamenti necessari per lo sviluppo di una vettura di classe media, che rappresentò l’ancora di salvezza per la BMW.

Il mese di dicembre 1959 segnò in effetti l’inizio di una nuova era per la BMW. Le vendite delle moto risultarono più che soddisfacenti dal 1959 al 1961, dovuto principalmente all’offensiva lanciata dalla Casa nel settore riservato alle forze dell’ordine ed agli enti pubblici: un mercato nel quale l’azienda stava progressivamente assumendo un ruolo di leadership a livello mondiale. Il merito di questa strategia vincente nacque da un’idea di Helmut Werner Bonsch, tecnico e giornalista che collaborava con la BMW come consulente.

Ed è di quel periodo la nascita del modello di punta, la R69S, derivato dalla R69, in grado di sviluppare una potenza massima di 42 CV.

La R69S fu la prima motocicletta BMW a non essere verniciata di nero.

R69S

Il nuovo modello di punta si differenziò dal modello precedente per lo smorzatore di vibrazioni sull’albero motore, chiaramente visibile anche dall’esterno, per l’incavo sul coperchio della distribuzione.

Un altro elemento distintivo era la scatola per il filtro dell’aria di dimensioni maggiori.

La R69S era inoltre molto più veloce di quanto il suo aspetto non lasciasse pensare, riuscendo a tenere tranquillamente il passo delle moto sportive inglesi più veloci.

La R69S andò a ruba non solo in Germania: la versione europea si distingueva da quella USA soprattutto per il manubrio più piccolo.

Gli indicatori di direzione “ad occhio di bue”, erano disponibili come accessori originali.

Anche gli appassionati di sidecar adoravano la R69S, che in questo caso veniva equipaggiata con il manubrio tipo cross e la barra trasversale; anche il sellino oscillante godette di una certa popolarità tra i motociclisti dediti al turismo a due ruote ed i patiti del sidecar.

DATI TECNICI

Modello R69S


 

 
Data di produzione luglio 1960/1969
Moto prodotte 11.317
Numeri Telaio da / a 655001/666320
Numeri motore da / a 655001/666320
Motore


 

Codice identificativo motore 268/3
Tipo A quattro tempi, due cilindri boxer
Alesaggio x Corsa 72 x 73 mm
Cilindrata 594 cc
Potenza 42 cv a 7.000 giri / min
Rapporto di compressione 9.5 : 1
Valvole in testa
Sistema di alimentazione 2 carburatori Bing 1/26/75 -76 1/26/91 -92
Impianto lubrificazione Lubrificazione forzata
Pompa olio ad ingranaggi
Trasmissione


 

Frizione monodisco a secco con molla a tazza
Numero di marce 4
Cambio Manuale a pedale
Rapporti di Cambio 4.17/2.73/1.94/1.54
Rapporto trasmissione finale 1:3.13 o 1:3.375 (1:4.33 con sidecar)
Pignone/corona 8/27 o 8/25 denti (6/26 con sidecar)
Sistema elettrico


 

Sistema di accensione accensione a magnete
Generatore Generatore Bosch LJ/CGE60/6/1700R
Candele Bosch W 260 T1 o Beru 260/14
Telaio


 

Designazione 245/2
Telaio Tubolare in acciaio a doppia culla chiusa
Ruota anteriore sospensione Forcella Earles con ammortizzatori idraulici.
la versione R69US destinata la mercato USA dal 1967 al 1969 montava una forcella telescopica.
Sospensione della ruota posteriore Forcellone oscillante con ammortizzatori idraulici regolabili
Cerchioni 18 x 2.15 con side posteriore 2.75Cx 18
Pneumatico anteriore 18 x 3.5 S
Pneumatico posteriore 18 x 4 S
Freno anteriore Tamburo 200 mm doppia cammalt;/td>
Freno posteriore Tamburo 200 mm singola camma
Dimensioni e pesi


 

Lunghezza x larghezza x altezza 2125 x 722 x 980 mm
Interasse 1415 mm con side 1450 mm
Capacità serbatoio carburante 17 litri
Peso a seccod> 202 Kg
Consumo di carburante 5.3 l/100km
Consumo di olio 0.5-1 l/1000km
Velocità massima 175 kmh

Si ringrazia: 

http://www.quellidellelica.com per i dati tecnici

Wolfgang Zehen e Jan Leek per i dati storici

Annunci

2 risposte a “R69S (1960 – 1969)

  1. Bellissima la versione panna!
    È bello ritrovare nel post il concetto che dalla crisi può nascere un successo, naturalmente con l’impegno, il lavoro, il coraggio e la voglia di crederci ancora!
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...