R26 (1956 – 1960)

BMW R26 (tratto dalla rivista: “Motor Cycling”, 19 apr 1956)
“Introdotto per il 1956, il modello BMW R26 è dotato di una versione molto accordata del motore R25 anteriore. Le caratteristiche eccezionali del due e cinquanta sono l’ottimo comfort di guida, sterzo superbo, liscio, frenata potente, un notevole livello elevato di gas di scarico e tranquillità meccanica, buon risparmio di carburante e un ottimo livello di ingegneria, di progettazione di dettaglio e finitura. E, come i dati negli spettacoli pannello informativo, l’R26 possiede un alto rendimento di due e cinquanta. 

L’altezza della sella carico è sufficiente per consentire una breve rider di mettere i piedi ben saldi a terra quando richiesto  e le pedane sono sufficientemente basse per permettersi un angolo confortevole per il ginocchio; entrambi i sistemi elastici anteriori e posteriori permettono il movimento ampio ruota. Eppure, il modello può essere inclinato con un grado estremo in curva senza le pedane o altre parti raschiando il terreno, per la larghezza di tutti i poggiapiedi è a soli ventuno pollici, mentre il silenziatore e il centro di supporto sono ben nascosti. 
Larghezza del serbatoio tra le ginocchia del pilota è anche relativamente stretta (nove pollici), mentre la larghezza del manubrio è a soli venticinque centimetri. La posizione risultante in sella si è rivelata estremamente confortevole a tutte le velocità  e molte ore consecutive sono stati spesi senza una traccia di stanchezza. Un’altra caratteristica che contribuisce al comfort di guida è un aggiustamento sella molla a quattro posizioni che si rivolge per piloti da 132-220 chili. 
Raggruppati in due gruppi serrati alle estremità del manubrio, i comandi manuali sono tutti molto ben situati e dolci in funzione. Anche se non regolabile per la posizione, i pedali posteriori del freno e del cambio sono stati ben situati.

Schermata 2014-01-21 alle 11.24.53 

In entrambi gli ammortizzatori anteriori e posteriori, con le  caratteristiche delle loro molle e degli ammortizzatori sono molto ben amalgamati. Entrambe le sospensioni delle ruote hanno risposto molto bene a tutti i tipi di urti stradali da piccole increspature a buche, ma non c’è mai stato alcun pitching. In piena deflessione anteriore, causata attraversando una buca profonda ad alta velocità, la targa anteriore si è rotta sotto il vetro del faro. Il montaggio della piastra di un centimetro più avanti precluderebbe la possibilità della sua incrinazione del vetro. (Va ricordato che le targhe anteriori non sono utilizzati in Germania.) 
Una volta che è stato avviato, l’R26 sembra prendere la situazione nelle proprie mani, con risultati superlativi. Di un livello altrettanto elevato è stata la frenata. Usato in modo indipendente, ogni freno potrebbe essere fatto per evocare uno stridio del pneumatico. Applicato all’unisono, cesserebbero , in modo sicuro e, se necessario, in modo sufficientemente rapido per qualsiasi emergenza. Anche se i freni sono stati volutamente non risparmiati, nessun adeguamento è stato necessario durante una prova di poco più di 500 miglia. Coppia frenante anteriore viene trasmessa attraverso la forcella imperniata in modo che il funzionamento del freno tende a sollevare la parte anteriore della macchina, ma non così eccessivamente  e certamente non sufficiente a causare vibrazioni della forcella. 
Incorporando ingranaggi conici che azionano il cavo dell’acceleratore per mezzo di una camma, la manopola ha un’azione differenziale dando un lento tasso di apertura del gas nelle gamme più basse e un tasso progressivamente più veloce come il grip è ruotato ulteriormente

… omissis ….. un ampio, potente fascio di luce aumenta la sicurezza sulle strade non illuminate dopo il tramonto. Mudguarding efficienza era al di sopra della media. Al termine della prova che comprendeva percorsi molto difficili, nessuna quantità di olio era fuoriuscita da qualsiasi parte dei meccanismi. 

Un kit di strumenti di ottima qualità e buona accessibilità rendono facile la manutenzione. Ma è necessario rimuovere il serbatoio per accedere ai valori delle valvole e questo comporta lo svuotamento del carburante. Tuttavia, è improbabile che siano necessarie le regolazioni se non dopo la decarbonizzazione del  motore .. omissis … nella sua performance, nelle finiture e nel dettaglio di progettazione , la R26 non può non suscitare grande orgoglio di proprietà.”

Prezzo di listino dell’epoca: 2.150 marchi

BMW-1957-R26-HdR-1

DATI TECNICI

Modello R26


 

 
Data di produzione 1956/1960
Moto prodotte 30.236
Numeri Telaio da / a 340001/370242
Numeri motore da / a 340001/370242
Motore


 

Codice identificativo motore 226/1
Tipo A quattro tempi, mono cilindrico verticale
Alesaggio x Corsa 68 x 68 mm
Cilindrata 247 cc
Potenza 15 cv a 6.400 giri / min
Rapporto di compressione 7.5 : 1
Valvole in testa
Sistema di alimentazione carburatore Bing 1/26/46
Impianto lubrificazione Lubrificazione forzata
Pompa olio ad ingranaggi
Trasmissione


 

Frizione monodisco a secco
Numero marce 4
Cambio Manuale a pedale + leva a mano
Rapporti Cambio 5.33/3.0/2.04/1.54
Rapporto trasmissione finale 1: 4.16
Pignone/corona 6/25 denti
Sistema elettrico


 

Sistema di accensione accensione a batteria
Generatore Generatore Noris ZLZ 60/6/1600 1/L
Candele Bosch WM 240 T1
Telaio


 

Designazione 226/1
Telaio Tubolare saldato a doppia culla chiusa
Sospensione ruota anteriore Forcella Earles con amm. idraulici
Sospensione ruota posteriore Forcellone oscillante con amm. idraulici
Cerchioni 18 x 2.15
Pneumatico anteriore 18 x 3.25
Pneumatico posteriore 18 x 3.25
Freno anteriore Freno a tamburo 160 mm di diametro
Freno posteriore Freno a tamburo 160 mm di diametro
Dimensioni e pesi


 

Lunghezza x larghezza x altezza 2090 x 660 x 975 mm
Interasse 1390 mm
Capacità serbatoio carburante 15 litri
Peso a secco 158 kg
Consumo di carburante 3.3 litri 100 Km circa
Consumo di olio 0.5 litri per 1.000 km circa.
Velocità massima 128 Km/h

Si ringrazia:

http://www.quellidellelica.com per i dati tecnici

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...